Sciroppo ai fiori di sambuco

sciroppo ai fiori di sambuco

Ieri sera alla riunione del nostro GAS abbiamo assaggiato, diluito in acqua, il favoloso sciroppo di fiori di sambuco sapientemente preparato da Franca.
Di seguito inserisco la ricetta che la nostra cuoca mi ha inviato.

Sciroppo ai fiori di sambuco

  • 3 kg. zucchero
  • 2 lt. acqua
  • 25 fiori sambuco (ovviamente raccolti lontano da strade trafficate)
  • 5 limoni (2 interi, anche con la buccia, tagliati a spicchi e 3 spremuti)
  • 50 gr. acido citrico (si compra in farmacia)

Sciacquare delicatamente i fiori in modo da togliere polvere o piccoli insetti.
Mettere nei due litri di acqua fredda i fiori, i limoni tagliati a spicchi, il succo di limone e l’acido citrico; lasciare macerare 24 ore.
Filtrare il tutto schiacciando bene (io uso lo schiacciapatate) per far uscire tutto il succo.
Aggiungere lo zucchero e mettere sul fuoco; spegnere appena prende il bollore.
Sterilizzare le bottiglie e riempirle.

Si conserva a temperatura ambiente fino all’apertura ed in frigorifero una volta aperto.
Si consuma diluito in acqua fresca, io di solito metto 2 cucchiai circa in un bicchiere d’acqua, ma ovviamente la proporzione è a piacere.
E’ ottimo per delle dissetanti granite.

Annunci

Pesce azzurro

Palamita

Ieri sera hanno consegnato il pesce. Sono arrivati alle 22,00 anziché alle 20,30 a causa del traffico. L’attesa in compagnia dei di Beppe e dei Sala (accompagnata da dolcetti alle mele cotogne) è stata molto piacevole.
In questo giro ho acquistato una lampuga, una palamita e 1kg e mezzo di spatola, pesci di mare locali, da rivalutare. Di solito sono rigettati in mare dai pescatori perché ritenuti poco pregiati.

A pranzo ho affrontato la palamita. Continua a leggere

Tempo di zucca

Pensando a quanto è buona la zucca in questo periodo, vi suggerisco una ricetta facile, invernale quanto basta e di sicuro realizzo, anche per pranzi numerosi.
Mi raccomando zucche locali e pasta biologica (magari le conchiglie semi-integrali IRIS del Gritta).
Conchiglie, zucca e ceci
Buon appetito!
Guido
Ps: volendo si può utilizzare, al posto dello speck, un altro salume saporito a pezzetti.

Marmellata di giuggiole

giuggiole

L’autunno è il periodo giusto per gustare giuggiole e cachi, le cui piante sono ancora numerose sul territorio bresciano (io li trovo sugli alberi di vicini e compaesani che gentilmente me li regalano o lasciano cogliere).
All’ultima riunione del nostro G.A.S. ho portato la marmellata di giuggiole, che ho preparato in abbondanza poche settimane fa, per poterne condividere il gusto particolare, impreziosito dall’aroma di limone.
Scrivo la ricetta per chi volesse cimentarsi.
Continua a leggere